News ed Eventi

La Fondazione incontra il Sindaco di Fiesole

Lunedì 18 luglio il Sindaco di Fiesole, Anna Ravoni, ha incontrato Yuri Sapiga, direttore di Green Cross Ucraina, e altri esponenti della Fondazione.

Sapiga, che con Green Cross ha organizzato i corridoi umanitari per permettere alle famiglie ucraine di raggiungere le strutture di accoglienza di Fiesole e Montevarchi, ha così ringraziato il Sindaco: «Desidero ringraziare lei, caro sindaco, e attraverso lei tutti i sindaci e i cittadini italiani che da mesi stanno accogliendo noi ucraini, soprattutto le donne con i bambini piccoli, che sono costretti a fuggire dalla guerra, dai bombardamenti, dal suono delle sirene che annunciano l’arrivo dei missili sulle case, sulle scuole, sui supermercati».

Il Sindaco di Fiesole nella mattina ha ricevuto in Comune una piccola delegazione di operatori per un incontro dove sono state delineate alcune linee di intervento per i prossimi mesi. Il sindaco Ravoni ha ricevuto, oltre a Yuri Sapiga, anche Maria Vitagliano, direttore del programma Sociale e Medico di Green Cross, e Stefano Ermini, responsabile per la Fondazione Giovanni Paolo II del programma di accoglienza delle famiglie ucraine. Il Sindaco Ravoni si è detta disponibile a valutare insieme un «patto di amicizia» fra il Comune di Fiesole e una città ucraina, ma soprattutto ha ringraziato «per l’impegno che viene messo nel far conoscere la situazione della guerra in Ucraina; nell’accoglienza delle donne con bambini piccoli. Le iniziative che state promuovendo sono importanti perché permettono alla popolazione di incontrarsi con gli amici ucraini che ospitiamo e capire quale sia realmente la situazione in quel Paese».

Maria Vitagliano ha ringraziato il Sindaco Ravoni per il suo impegno quotidiano a favore della comunità ucraina presente sul territorio del Comune e l’ha invitata a fine agosto a recarsi in Ucraina per rendersi conto di persona degli enormi danni provocati dalla guerra. La Fondazione Giovanni Paolo II grazie alla collaborazione con Green Cross ha accolto oltre 30 ucraini, sia a Fiesole presso la casa dei padri Rogazionisti che a Montevarchi nella casa messa a disposizione dalle suore Agostiniane. Il prossimo appuntamento sarà la cena di beneficenza a Villa Pettini (nel Comune di Montevarchi, giovedì 21 luglio), mentre verso metà settembre un’altra cena si svolgerà presso il Circolo Arci di Pian del Mugnone nel Comune di Fiesole.

Tag:
La Fondazione in Italia

Categorie

  • Accoglienza
  • Fondazione Arché
  • Centro Padre Nostro
  • Lotta alla povertà
  • Spesa Solidale
  • Minoranze Cristiane
  • Scuola Saint Joseph Baghdad
  • Istituto Effetà Betlemme
  • Coronavirus Palestina
  • Bambini sordi
  • La Fondazione in Italia
  • Mensa Sociale Valdarno
  • Pane e Vino
  • Emergenza Beirut
  • San Giovanni Paolo II
  • Giornata della Fondazione
  • Fair Economy
  • Servizio Civile Universale
  • dalla Palestina
  • COMUNICATI STAMPA
  • COMUNICATO STAMPA
  • LIBANO
  • PROVA
  • eventi
  • Spazio Libero
  • Giordania
  • iraq
  • Siria
  • Palestina
  • newsletter
  • Bethesda
  • scuola
  • libro
  • Corridoi umanitari
  • bandi
  • news