La Fondazione in Italia

Sin dal 2007, anno in cui è nata, la Fondazione Giovanni Paolo II ha sempre creduto che il nostro lavoro in Terra Santa e in Medio Oriente dovesse essere accompagnato da un grande impegno anche nel nostro territorio, un impegno che è cresciuto sempre di più anche a causa delle difficili sfide che ha dovuto affrontare il nostro paese negli ultimi tempi: la crisi economica del 2008, l'aumento vertiginoso del fenomeno migratorio verso l'Italia e l'Europa e infine la pandemia di coronavirus

Per questi motivi la Fondazione promuove diversi interventi a favore di persone e famiglie in difficoltà, che aiutiamo attraverso un fondo famiglia, l'erogazione di buoni spesa e la consegna di pacchi alimentari, quest'ultima in collaborazione con il Centro Padre Nostro di Palermo. 

Grazie al progetto "...e mi avete accolto" abbiamo dato vita a un piccolo Centro di Accoglienza Straordinaria che attualmente ospita tre famiglie nigeriane. Il Centro di Accoglienza risiede presso Villa Pettini a Montevarchi (AR), nella quale sorgerà una mensa sociale e dove sono stati sviluppati altri progetti, dalla formazione lavorativa per persone che vivono una condizione di marginalità sociale a sportelli di ascolto psicologico e consulenza legale sul territorio, grazie anche all'apporto di Qoelet, l’impresa sociale nata dalla Fondazione per inserire nel mondo del lavoro persone in difficoltà. 

Infine il nostro aiuto non poteva che concentrarsi anche sui diritti dei bambini che versano in condizioni di disagio socio-economico. Grazie alla collaborazione con il Centro Padre Nostro di Palermo stiamo costruendo un asilo nido nel quartere Brancaccio di Palermo per realizzare il sogno di Don Pino Puglisi, il sacerdote ucciso da Cosa Nostra il 15 settembre del 1993 per via del suo impegno nella lotta alla mafia. 

Infine è proprio in Italia che sono nate due tra le azioni più significative nel campo dell'ecumenismo della promozione del dialogo religioso e interculturale. La rivista Colloquia Mediterranea e la newsletter Veritas in Caritate rappresentano in questo ambito due tra i più importanti spazi di riflessione e dibattito. Su questa scia sono nati anche i nostri progetti nelle scuole di educazione alla cittadinanza globale, con l'obiettivo di riflettere insieme alle generazioni future sui temi della pace, del dialogo e della legalità. 

La Fondazione in Italia

Attività collegate